FANDOM


Kitana MKX Render

Kitana principessa di Edenia in MKX

Kitana è un personaggio della seirie picchiaduro Mortal Kombat, che fa il suo debutto in Mortal kombat II.

Genere Femmina
Origine Edenia
Specie Edeniana/Revenant

Su Kitana Modifica

La principessa Kitana ha ben 10,000 anni, ma nonostante ciò è considerata giovane nel suo reame natale Edenia, e infatti appare come una giovane e attraente donna. Nel corso degli anni divenne un personaggio importante; prima come figliastra dell'imperatore del regno esterno Shao Kahn, poi come sua nemica, liberando Edenia dal suo dominio e conducendo un esercito nel regno esterno per evitare che il patrigno salisse di nuovo al potere.

Ha condiviso un sottile legame sentimentale con il campione Liu Kang, anche dopo la morte di questultimo in Mortal Kombat Deadly Alliance. Anche se dopo la morte della madre Sindel era rimasta fedele a Shao Kahn diventando una dei suoi migliori assassini, una volta scoperta la verità su suo padre, l'ex re Jerrod di Edenia, passa dalla parte dei terrestri diventando buona e conoscendo meglio Liu Kang.

Aspetto Modifica

Anche se Kitana ha oltre 10.000 anni, il suo corpo dimostra poco più che vent'anni. La principessa sembra identica a Mileena quando entrambe indossano le loro maschere, ma senza il volto imperfetto di Mileena è perfettamente distiguibile dal viso perfetto di Kitana. L'aspetto generale di Kitana in tutta la serie è stato modificato copiosamente.

KitanaFanSteel

MKII

In MKII, come Mileena e Jade, Kitana indossa un semplice body blu, con gli stivali all'altezza del ginocchio, guanti lunghi e una fascia.

In UMK3, Kitana indossa un body con alcuni particolari aggiunti, le uniche differenze notevoli sono l'apertura del torace, i bracciali, gli orecchini e un uso più libero del nero, mentre la fascia è stata abbandonata e porta i capelli legati in una crocchia stretta.

Per la sua prima apparizione in 3D in MK Gold è smascherata, il suo volto è stato modellato su modello di Talisa Soto, e indossa un body modificato, con un'apertura quasi chiusa nel torace, una spilla d'oro, e goccie blu alle orecchie.

Render

MK gold

In Deadly Alliance, Unchained, Armageddon, e DC Universe, Kitana indossa un body blu e nero con gli stivali sempre blu e neri con i tacchi alti alla coscia e un costume più regale con un body color lavanda con una profonda scollatura a V, esponendo ancora di più il suo décolleté. Indossa anche una cintura marrone, gocce per le orecchie d'oro e lavanda, con i tacchi alti e stivali alla coscia. Inoltre, i suoi capelli sono molto più lunghi, raccolti con nastri o a coda di cavallo.

In MK 2011, indossa un top corto, di colore ceruleo con rifiniture in argento e un'apertura al centro, cucita insieme con le stringhe incrociate similmente a UMK3. Indossa anche una cinghia con un lungo perizoma che scorre nella parte anteriore, con disegni ricamati sul pannello centrale simile ai disegni sottili sulla sua maschera. Kitana ha anche una corona, stivali a coscia-alta, orecchini in argento, e guanti sulle braccia. Il suo vestito alternativo è un top blu e argento con slip, così come un perizoma sul retro, stivali al ginocchio e maniche staccati.

Storia originale Modifica

Kitana fa la prima apparizione nel secondo torneo di Mortal Kombat. E 'stata presentata come figlia di Shao Kahn e sua assassina personale. Le sue vere intenzioni sono un mistero, anche se sono state rivelate ai guerrieri della Terra durante il torneo. Non era davvero la figlia di Shao Kahn, ma in realtà la sua figliastra; è stata adottata da Kahn, da bambina, per rafforzare le sue pretese al trono di Edenia dopo aver ucciso il suo re, Jerrod, e sposato la moglie, la regina Sindel, che erano i genitori di Kitana. Sospettando che avrebbe potuto un giorno conoscere la verità, Shao Kahn ha incaricato Shang Tsung di creare un doppione di Kitana; la mostruosa Mileena, che in realtà è un clone grottesco e malvagio di Kitana creata combinando il DNA edeniano della principessa con quello dei terribili Tarkata.

Kitana è cresciuta fedelissima a Shao Kahn, che lei credeva essere il suo vero padre. E' diventata una dei suoi assassini personali, insieme alla sua buon amica Jade e alla sua "sorella" cattiva Mileena. Dopo aver appreso la verità sul suo passato, ha continuato a fingere lealtà verso Kahn mentre progettava e aspettava il momento giusto per rivoltarsi contro di lui apertamente.

Questa possibilità si mostra finalmente durante Mortal Kombat II, quando Shao Kahn e Shang Tsung attirano gli eroi della Terra nel regno esterno. Kitana è iscritta al torneo, ma in segreto ha cominciato ad aiutare uno degli eroi della Terra (molto probabilmente Liu Kang) a sconfiggere il Kahn. Tuttavia, il segreto di Kitana è stato scoperto dal suo clone Mileena. Mileena ha attaccato la "sorella" traditrice costringendo Kitana a difendersi. Kitana ha sconfitto e ucciso Mileena, e così facendo ha rivelato il suo tradimento a Shao Kahn.

I guerrieri della terra nel frattempo fuggono dal regno esterno, ma Kitana fu imprigionata e condannata a morte per aver ucciso Mileena. Tuttavia, dopo la resurrezione di Sindel e la successiva invasione di Shao Kahn sulla terra, riuscì a fuggire e ritrovare i suoi amici dalla Terra. Il suo unico scopo era quello di salvare la madre risorta Sindel e rimuovere la contaminazione del male nella sua anima.

Kitana ha anche dovuto fare i conti con la sua amica Jade, che è stata inviata dal Kahn per catturarla. Kitana è riuscita però a convincerla a rivoltarsi contro Kahn e unirsi alle forze del bene. Jade poi ha aiutato la principessa a sconfiggere Rettile, un altro sicario mandato da Kahn per catturare Kitana. Alla fine, Kitana riesce a raggiungere la madre e liberarla dalla magia di Kahn. Il regno di Shao Kahn sulla terra fu di breve durata, infatti lui e le sue forze d'elite sono state infine sconfitte dai guerrieri della terra. Sulla scia di questi eventi, Kitana e Sindel hanno anche liberato Edenia. Prima di lasciare la terra, Kitana ha ringraziato Liu Kang per tutto quello che aveva fatto per lei.

La terra si era appena ripresa dalla sua fusione violenta col regno esterno, tuttavia, una nuova minaccia si è presentata: l'ex dio anziano Shinnok. Lui e il suo gran visir Quan Chi hanno invaso Edenia dal regno occulto e imprigionato le due sovrane.

Fuggita nuovamente di prigione, Kitana si è scatenata ancora una volta contro i nemici, solo per incontrare una risorta Mileena ora al servizio di Shinnok. Ha sconfitto nuovamente Mileena in battaglia e l'ha chiusa in una cella nelle carceri del Palazzo Edeniano. Le forze delle tenebre furono presto sconfitte da Raiden e dei suoi compagni, e Edenia e la Terra furono di nuovo libere. Dopo questi eventi Kitana ha finalmente proposto a Liu Kang di governare Edenia insieme come il re e la regina. Liu Kang a malincuore ha rifiutato la sua offerta, dicendo che era Campione della Terra e che la doveva difendere.

Dopo la sconfitta di Shinnok, Kitana ha appreso che Shao Kahn era sopravvissuto alla sua sconfitta sulla terra e stava cercando di riprendere le forze nel regno esterno. Rendendosi conto della posizione vulnerabile del suo regno, tuttavia, Kitana frettolosamente si alleò con gli Shokan, una razza potente e antica che era caduta in disgrazia con l'imperatore. Dopo aver mediato un accordo di pace tra i due nemici mortali, gli Shokan e Centauri, Kitana e le sue forze si prepararono per la battaglia.

Gli eserciti combinati, guidati dal principe Goro e Kitana, hanno marciato contro gli eserciti del regno esterno qualche anno più tardi, con molto successo. Tuttavia, nei momenti decisivi, Goro è stato ferito a morte dal misterioso Noob Saibot, ponendo fine alla battaglia con un pareggio.

Kitanadeadlyallianceending1

Kitana sulla tomba di Goro

Poco dopo, Kitana ha appreso che Shao Kahn era stato ucciso da assassini sconosciuti. Pensando che la lotta fosse finita, ha cominciato il viaggio di ritorno verso Edenia, sperando che potesse finalmente vivere in pace. Tuttavia, ha poi incontrato il suo vecchio alleato Kung Lao che le disse di una nuova minaccia: " l'alleanza mortale" di Quan Chi e Shang Tsung. Kung Lao ha detto a Kitana dei piani dell'Alleanza mortale per far rinascere l'esercito di non morti del leggendario Re Dragone e il modo in cui avevano già ucciso sia Shao Kahn che Liu Kang. Queste rivelazioni non solo devastarono Kitana, ma le spezzarono il cuore.

Nonostante il dolore, Kitana, dopo aver saputo della morte di Liu Kang per mano dei due stregoni, si è unita con i suoi vecchi alleati terrestri contro la nuova minaccia. Purtroppo, l'alleanza ha vinto, sconfiggendo gli eroi e Kitana stessa (nonostante le nuove competenze acquisite dalla formazione con il grande maestro di arti marziali Bo 'Rai Cho) uccisa in una battaglia contro Quan Chi. Tuttavia, poco dopo, Kitana e i suoi alleati sono stati resuscitati da Onaga, il leggendario Re Dragone in persona. Onaga poi ha messo un potente incantesimo su di loro, trasformandoli in suoi leali servitori. Ora fedele al Re Dragone, Kitana ha assistito all'invasione di Onaga del suo regno Edenia.

Ermac-Mortal-Kombat-Deception-Ending-Art-2

Kitana e i guerrieri della terra si ricongiungono con lo spirito di Liu Kang

Onaga ha utilizzato Kitana per rapire la madre Sindel, sapendo che la regina non avrebbe combattuto la figlia. Tuttavia, Sindel è stata salvata da Jade, e insieme fuggirono nel regno esterno dove hanno tentato di trovare un modo per sconfiggere Onaga e liberare Kitana dalla sua influenza malvagia. Nel frattempo lo spirito di Liu Kang tornato dall' oltetomba si allea con lo spettro Ermac ora divenuto buono, e i due intraprendono una missione per salvare i loro alleati.

Ermac e lo spirito di Liu Kang anno avuto successo nel salvare i guerrieri schiavizzati, e Kitana è stata liberata dal controllo di Onaga. Mentre faceva ritorno a Edenia, ha incontrato però Blaze, che le disse di un nuovo pericolo imminente che minaccerà tutti i regni e che lei deve radunare un esercito composto da tutti gli eroi delle precedenti guerre per affrontare questa misteriosa minaccia. Stanca della battaglia costante, Kitana si sentiva scoraggiata, chiedendosi se i combattimenti sarebbero mai finiti.

Kitanaunchainedending1

Kitana e Blaze

Tuttavia, Blaze le assicurò che le guerre sarebbero presto finite. Infatti la nuova minaccia altro non è che l'apocalisse, ovvero la battaglia finale tra gli eserciti del bene e del male dove Kitana e tantissimi altri guerrieri vengono uccisi nello scontro.

Storia di Shaolin Monks Modifica

La storia e una rivisitazione di MKII ma non è da considerarsi canonica.

Kitana appare come la figlia di shao Khan ma non sembra volerlo tradire come nella storia originale.

Su ordine dell'imperatore attacca Liu kang e Kung Lao che hanno invaso il monastero oscuro e successivamente viene aiutata da Mileena e Jade. Le due guerriere tentano, non riuscendoci, di impedire che i monaci liberino Kitana da una specie di incantesimo per il lavaggio del cervello.

Infatti una volta che l'incantesimo viene spezzato e che i guerrieri uccidono Jade e sconfiggono Mileena, Kitana rimane stordita ma si arrabbia con i monaci per la morte di Jade. Mileena rivela poi la verità sull'incantesimo e kitana si ricorda che shao Kahn non è il suo vero padre ma che ha ucciso il precedente re del regno esterno per salire al potere (nella storia originale Kitana è la figlia di Jerrod, re di Edenia, non la figlia del precedente re del regno esterno). Mileena riesce però a scappare e Kitana avvisa i guerrieri che Reptile potrebbe essere nei paraggi perchè inseparabile da Mileena, e successivamente la insegue.

Kitana shaolin monks

MKSM

Poco dopo la si vede affrontare Mileena che scappa nuovamente nelle terre desolate e rivela ai monaci che Mileena la odia così tanto e che la vorrebbe vedere morta perchè è in realtà il suo clone imperfetto e che una volta morta, l'anima di Kitana e la sua identità come principessa le apparterranno.

I due monaci ritrovano Mileena nella foresta viva e la combattono. Arriva anche Kitana che però viene presa in ostaggio da Mileena e rinchiusa nelle celle dell'arena di Shao Kahn.

Presumibilmente Raiden libera lei e Johnny Cage dalla prigione e insieme assistono alla sconfitta di Shao Kahn e alla sua morte.

Kitana dice poi a Liu Kang che libererà il regno esterno come suo padre avrebbe voluto.

Storia DC Universe Modifica

La storia è ambientata subito dopo la sconfitta di Shao Kahn prima della liberazione di Edenia ma non è da considerarsi canonica.

Kitana è vista per la prima volta nel capitolo di apertura di Liu Kang. Lei tenta un attacco a sorpresa sul monaco Shaolin mentre sta meditando, che avverte facilmente la sua presenza e para il suo attacco. Kitana spiega poi a Liu Kang di diverse sparizioni misteriose nel regno esterno avvenute mentre tentava di liberare Edenia, e Liu Kang le rivela che anche alcuni dei suoi confratelli sono scomparsi. I due concludono che a causa della sconfitta di Shao Kahn, solo il Dragone Nero o il Lin Kuei potrebbero commettere tali atti.

I due si separano, e Kitana contatta Sonya Blade avvisandola della minaccia per poi tornare nel regno esterno mentre Liu Kang indaga sui Lin Kuei. Una crisi scoppia nel regno esterno, e Kitana viene contattata da Sonya Blade che richiede assistenza nel trovare lo scomparso Liu Kang, ma Kitana può solo dirle della crisi e che non può tornare sulla terra. Kitana è testimone della lenta e invisibile fusione distruttiva tra il regno esterno e Apokolips,e vede anche l'abominio che Shao Kahn era diventato: Dark Kahn. Sopraffatta, Kitana fugge attraverso un portale di nuovo sulla Terra.

La principessa arriva però tra le rovine di Metropolis, farneticando la distruzione del regno esterno e la rinascita dell'Imperatore mentre Wonder Woman cerca di offrirle il suo aiuto. Infettata dalla rabbia da combattimento per essere stata in prossimità di Dark Kahn, Kitana crede che Wonder Woman sia un assassina inviata dal mostro e la attacca. Kitana viene sconfitta e si ritira attraverso un portale.

Più tardi, la rabbia la infetta ancora e così attacca Scorpion mentre era in cerca di lei. Kitana crede che sia un servitore di Dark Kahn e lo attacca, ma viene sconfitta nuovamente, permettendo a Quan Chi di metterla sotto il suo controllo. Quan Chi porta Kitana al Tempio di Raiden e rilascia Kitana dal suo controllo per mostrare al dio del tuono, Liu Kang e Sub-Zero II il loro destino finale se la fusione tra i mondi sarà completata. Quan Chi utilizza quindi l'ultima parte del suo potere per liberare Kitana dall'influenza della rabbia, e in definitiva convince Raiden a lavorare con le forze delle tenebre.

!!!Kitana DC 2

MK vs DCU

Kitana rivela ciò che è diventato il regno estrno ai suoi alleati e lavora con loro e le forze dell'oscurità nel respingere gli invasori dell' universo DC. Alla fine, dopo aver appreso che gli invasori hanno utilizzato il portale delle Forze Speciali per entrare nel regno estrno, Kitana apre un portale per portarli lì, ma rimane inorridita nel vedere lo stato attuale del regno. Dopo l' apparizione di Dark Kahn, Kitana è ancora una volta controllata dalla rabbia e affronta Wonder Woman nella battaglia finale con i nemici anche se viene temporaneamente eliminata.

Kitana si risveglia più tardi e vede il restauro dei regni dopo la sconfitta di Dark Kahn e l'ormai inoffensivo Darksaid.

Storia modificata da Raiden Modifica

Dopo che il dio del tuono riavvia il tempo con la fine dell'apocalisse, alcune cose nel passato cambiano.

Per esempio Kitana non conosce la verità su suo padre e appare già nel primo torneo insieme a Jade dove servono Shang Tsung come sue assassine e guerriere del regno Esterno. Assiste infatti alla cerimonia di apertura del torneo e alle prime vittorie di Johnny Cage. Successivamente lei e Jade attaccano Sonya Blade che voleva scappare dall'isola prematuramente lasciando il torneo, ma vengono sconfitte. Tenta infine un attacco a sorpresa contro Liu Kang per impedire che il giovane monaco raggiunga la fase finale del torneo. Una volta sconfitta, lo pregò di prendere la sua vita per il suo fallimento, ma Liu Kang si rifiutò di farlo, nella speranza che si sarebbero incontrati in circostanze diverse. Dopo la sconfitta di Shang Tsung, Kitana contempla Liu Kang da lontano in un modo affettuoso prima di tornare nel regno Esterno. Una volta a casa le viene ordinato di eliminare lo stregone per il suo fallimento, ma grazie al nuovo piano di Shang Tsung, l'imperatore le dice di fermarsi.

Liu Kang and Kitana 2

Kitana sconfitta da Liu Kang

Shang Tsung invita Raiden ei suoi alleati per il secondo torneo di Mortal Kombat nel regno Esterno, e Kitana è inviata da Shao Kahn dare la caccia ai guerrieri Lin Kuei che sono sconfinati nel suo regno. Lei affronta Smoke nelle terre desolate, ma viene sconfitta dal ninja. Mentre combatte nel torneo del Kahn, lei sconfigge un Monaco Shaolin della Terra, che la supplica di ucciderlo per il suo fallimento. Probabilmente ricordando la sua conversazione con Liu Kang, Kitana esita, nonostante gli ordini di Shao Kahn di ucciderlo. Kahn uccide il guerriero al posto della figlia, ma subito dopo entra nell'arena Sub Zero II che chiede un incontro con Scorpion. Dopo l'incontro, Sektor e Cyrax, membri del Lin Kuei, disturbano il torneo sfacciatamente e imprigionano Sub-Zero offrendo al Kahn la loro fedeltà in cambio del guerriero. Shao Kahn accetta ma risulta molto arrabbiato con la figlia e la rimprovera per il suo non essere riuscita a dare la caccia con successo ai Lin Kuei come l'imperatore le aveva chiesto. Successivamente chitana verrà rimproverata anche da Jade che deciderà di lasciarla sola ariflettere sui suoi doveri di principessa e sulle aspettative che Shao Kahn ha su di lei. Mentre è sola Kitana viene avvicinato da Raiden e dei suoi guerrieri. Si prende così la sua rivincita su Smoke e sconfigge anche Johnny Cage, ma viene fermata da Raiden prima di ucciderli che le dice che sia lui che Liu Kang percepiscono il suo conflitto interiore. Egli incoraggia Kitana a cercare la verità andando alle fosse di carne di Shang Tsung, un luogo dove l'Imperatore le ha sempre vietato di andare. Come Kitana si fa strada attraverso la foresta vivente verso le fosse di carne, Jade si rivela e supplica a Kitana a tornare indietro per ordine dell'imperatore. Kitana si rifiuta, e sconfigge la sua amica. All'interno delle fosse di carne, Kitana trova diversi corpi che le assomigliano e uno di questi, Mileena, si risveglia e saluta la sua "sorella". Sorpresa, Kitana la chiama mostro e la sconfigge. Attacca poi Shang Tsung e sconfigge anche lui per poi trascinarlo da Shao Kahn e per informare il padre che lo stregone sta creando delle sue copie incrociandole con il sangue dei Tarkata. A suo shock, tuttavia, Shao Kahn si congratula Shang Tsung, che a quanto pare eraa a conoscenza di questi esperimenti. il Kahn informa senza mezzi termini Kitana di aver ucciso il suo vero padre con le sue mani e di aver conquistato il suo regno, Edenia, e sposatone la regina Sindel, e che Kitana era viva solo perchè Sindel lo aveva implorato. Shao Kahn poi fa incarcerare Kitana e chiede che la sua "vera figlia", Mileena, sia portata davanti a lui.

The Truth!

Kitana scopre la verità

Jade scoperta la verità raggiunge Kitana nella Torre dove e richiusa, ma la ragazza le dice di chiedere aiuto a Raiden prima che anche lei venga catturata. Dopo aver sentito della sua situazione, Liu Kang e Kung Lao tentano di salvarla, ma Kitana viene spostata al Colosseo dove dovrebbe essere giustiziata pubblicamente. Liu Kang la libera e insieme assistono all'omicidio di Kung Lao da parte dell'imperatore, così Liu Kang vendica l'amico e vince il secondo torneo con l'apparente morte di Shao Kahn. E' dopo questo evento che sia Kitana che Jade uniscono le forze con Raiden e i suoi alleati. Dopo che Quan Chi guarisce Shao Kahn riporta anche in vita anche la regina Sindel, che con il suo suicidio aveva posto una barriera sulla terra, ma essendo rinata malvagia la barriera ora è spezzata e l'imperatore invade la terra con le sue truppe. Dopo che Motaro viene ucciso da Raiden, Sindel si offre a finire il suo lavoro e andare a uccidere i guerrieri della terra. Impregnata col potere di Shang Tsung, Sindel affronta la figlia e i suoi alleati pochi attimi dopo una battaglia con i Lin Kuei. Sindel sconfigge rapidamente e uccide la maggior parte dei nuovi amici di Kitana davanti ai suoi occhi, prima di attaccare brutalmente la figlia. Sconfitta, Kitana supplica la madre a ricordare il suo passato su Edenia prima dell'invasione di Shao Kahn. Sindel tuttavia confuta i suoi commenti, sostenendo che Kitana non è più sua figlia dopo essersi rivoltata all'imperatore e aver abbracciato una causa patetica. La regina tenta di strappare l'anima della figlia, ma viene inerrotta da Nightwolf.

Kitana dies

la morte di Kitana

Nei suoi ultimi istanti di vita, Kitana dice a Liu Kang che anche lei avrebbe voluto incontrarlo in circostanze diverse, per morire infine mentre lui le teneva la mano. Disperato per la perdita di tutti i protettori della Terra e per la ribellione di Lui Kang dopo la morte dei suoi compagni, Raiden implora Quan Chi nel regno Occulto per aiutarlo a combattere Shao Kahn, offrendo non solo la propria anima, ma le anime di tutti i caduti durante l'invasione allo stregone in cambio dei suoi servigi. Quan Chi ride, rivelando che le anime di tutti i caduti appartengono già a lui. L'anima di Kitana, ora legata a Quan Chi, è diventata una Revenant, ovvero una guerriera demoniaca agli ordini dello stregone che le dice di attaccare il Dio del Tuono. Lei dice che Raiden ha condannato il loro destino in questo posto per l'eternità prima di attaccarlo con Nightwolf e Kung Lao. Kitana viene sconfitta insieme agli altri.

Anni dopo, nel regno Occulto, Kitana elimina il demone Oni Moloch su ordine di Quan Chi, decapitandolo. Chiudendo il suo ventaglio, Kitana osserva l'esecuzione di Drahmin da parte di Quan Chi, per la sua incapacità di ricatturare Hanzo Hasahi. Kitana e Liu Kang ascoltano Quan Chi discutere di come l' amuleto di Shinnok sia ora esposto, con la principessa dei non morti affermando che dovrebbero andare dopo di lui, anche se Kung Lao si affretta a ricordarle che sia la terra che il regno Esterno sono in massima allerta dopo l'irruenza di Havik, e suggerisce un sotterfugio utilizzando il nuovo accolito di Shinnok, D'Vorah, per aiutarli a rubare l'amuleto esposto.
Kitana and Sareena

Kitana affronta Sareena

Venticinque anni più tardi, Kitana accanto a Sindel, Kung Lao, e Liu Kang, formano la prima squadra di esecutori e guardie del corpo di Quan Chi. Quando la squadra di Kenshi attacca lo stregone lei affronta la ex demone sareena sconfiggendola, che srarà però salvata da Jax, ritornato in vita e buono anni prima, che commenta con sgomento che Kitana sembra godere di essere un Revenant. Essa risponde che ha ragione, infatti ora che è una non morta lei non è più una vittima.

Liu Kang and Kitana2015-04-15 16-52-14

Kitana e Liu Kang come nuovi imperatori degli inferi

Dopo che Quan Chi viene ucciso da Scorpion Kitana e gli altri servono Shinnok che li scaglia contro Bo Rai Cho e Raiden. Successivamente Kitana discute con gli altri sul piano di lord Shinnok di eliminare gli dei anziani, sconfigge poi Kung Jin e ferisce Jaqui e Takeda ma viene battuta da Cassie Cage. Dopo che Shinnok viene distrutto da Cassie Cage e Raiden, Kitana diventa l'Imperatrice del regno Occulto, governando insieme a Liu Kang. Raiden, corrotto dalla sua restaurazione nel danneggiato Jinsei, deposita la testa mozzata dell'anziano Dio caduto ai loro piedi e li avverte di non minacciare la Terra perchè ci sono destini peggiori della morte.